Archive for the 'scienza' Category

18
Gen
10

Alla ricerca delle morali perdute

Si può pensare la riflessione morale (filosofica e non) come un viaggio Alla ricerca delle morali perdute.  E’ su questo tema che l’estinto mi onora di un suo post, che certamente troverebbe d’accordo anche l’amorale.

Si può pensare l’etica, dicevo, non come la ricerca dell’unica morale giusta, vera, universale e definitiva: una cosa del genere semplicemente non esiste. Bensì come la ricerca dei criteri in base ai quali possiamo escludere dal novero delle morali accettabili quelle ingiuste, mostruose, false. E’ probabile che morali di questo tipo siano morali perdute.

Mi spiego: gli esseri umani hanno una tale creatività che potrebbero inventarsi la più bizzarra e raccapricciante delle morali. Anzi, è proprio questo che hanno fatto nel corso dei secoli, creando morali razziste, schiaviste, misogine, improbabilmente astratte, assurdamente ascetiche o perversamente libertine. In punta di fatto, le morali sono il catalogo dell’umana follia. Alcune di queste sono state sconfitte dalla storia (e forse questo è un argomento a favore dell’idea di progresso morale), altre prosperano nonostante suscitino orrore in molti, altre ancora, forse più perverse di quanto sappiamo immaginare, si presenteranno nel futuro (e questo è un argomento contro il progresso morale).

Tuttavia, c’è un senso in cui si può dire che le morali immorali (chiamiamole così) non sono più una reale possibilità per gli uomini: se si prova davvero a vivere in quel modo (da nazista puro, poniamo, o da schiavista convinto o anche solo da perfetto egoista razionale) ci si scontra con un limite che ha a che fare tanto con la biologia quanto con la filosofia. Continua a leggere ‘Alla ricerca delle morali perdute’

Annunci



Enter your email address to subscribe to this blog and receive notifications of new posts by email.

Segui assieme ad altri 8 follower

Annunci